martedì 10 maggio 2011

Ipocrisia dei media sulla morte di Weylandt

Miei mabastini, come saprete ieri al Giro d'Italia il ciclista belga Wouter Weylandt è morto in seguito ad una caduta molto dura. Il ragazzo aveva solo 26 anni ed ha avuto una sfiga micidiale. Pace all'anima sua. 
Il punto è che tutti i media, dai telegiornali ai siti internet, hanno mandato in onda le immagini della morte in diretta, hanno pubblicato le foto e descritto nei minimi particolari le cause della morte, soffermandosi nei dettagli più strazianti. Poi però qualcuno deve aver fatto notare che non era esattamente il caso di portare così poco rispetto alla disgrazia di Weylandt ed al dolore dei famigliari, e così, per magia, si sono moltiplicati gli articoli e i post di denuncia. Ah no, non si fa così. Brutti e cattivi voi che avete messo il video su youtube, voi che avete dipinto la scena a colori fosforescenti pur di renderla più vivida e raccapricciante, ah no, così non va.  
Tutti quanti.
Ed è ridicolo perchè basta aprire un post di ieri su qualunque pagina di pseudo informazione per rendersi conto che quelli che adesso si sdegnano hanno scritto articoli identici a quelli criticati. Chi più chi meno.
Bravi, che bella l'informazione italiana, piena di spumeggiante ipocrisia.
Come se, comunque, certe cose non si siano mai viste. Vogliamo per sbaglio ricordare le scene dei soccorsi ad Ayrton Senna, quando è morto nel 1994? Allora nessuno si era sognato di dire che non bisognasse mandarle in onda. Per non parlare di tutto ciò che ci viene mostrato durante i telegiornali all'ora di pranzo e cena, mentre ti   infili due spaghi tra le fauci fameliche e ti vanno di traverso perchè in tv ci sono morti ammazzati di tutti i tipi. Scene di guerra che non capisci neanche cosa stai guardando tanto sono truculente. Non è la stessa cosa? 
Si è parlato di fascia protetta, di bambini che avrebbero potuto vedere le foto o il video del ciclista e rimanere sconvolti. Ma dai, ma per favore. Invece mandare in onda a tutte le ore pubblicità con donne nude anche per reclamizzare uno stuzzicadenti va bene? Quella del lubrificante per rapporti anali si può?
Mabasta!

1 commento:

  1. cara jele hai dimenticato lo spot di quelle donne che perdono la pipi.... ma dico io, avranno si e no 40 anni...ma almeno metteteci delle nonnine allegre, oppure, e sarebbe meglio, evitare proprio di mandarli in onda.....
    per il resto mi associo

    RispondiElimina

Condividi

Share |